La mia pratica artistica multidisciplinare fa uso di processi speculativi e di permutazioni formali, assumendo o distorcendo diversi format produttivi e riproduttivi  che siano naturali, artificiali, reali o virtuali; allo scopo di indagare gli infiniti cicli di assimilazione, dispersione e trasformazione del prodotto culturale.

 

My multidisciplinary artistic practice makes use of speculative processes and formal permutations, assuming or distorting different formats of production and reproduction that could be natural, artificial, actual or virtual; in order to address the infinite cycles of assimilation, dispersion and transformation of the cultural product.